Settori di intervento

L’Organo di Indirizzo, ai sensi dell’art. 2 comma 2 del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 18.5.2004 n. 150, nel segno di una ben definita continuità operativa, nella seduta del 2 ottobre 2019, ha indicato, per il triennio 2020-2022, i seguenti quattro “settori rilevanti” e, in via residuale, i seguenti due settori “ammessi”:

A. SETTORI RILEVANTI: B. ALTRI SETTORI AMMESSI:
Arte, attività e beni culturali;
Volontariato, filantropia e beneficenza;
Educazione, istruzione e formazione;
Sviluppo locale e edilizia popolare.
Attività sportiva;
Sicurezza alimentare e agricoltura di qualità.

La scelta dei predetti settori “rilevanti” ed “ammessi” consente alla Fondazione di garantire alla propria attività istituzionale un carattere di continuità con gli originari scopi ideali della Cassa di Risparmio. Va infatti ricordato che è soprattutto nei settori artistico- culturali e socio-assistenziali, compreso anche l’ambito di applicazione più specifici dell’attività sportiva, che si è da sempre caratterizzata l’attività delle Casse di risparmio prima e delle Fondazioni poi. Allo stesso modo, anche in questo triennio non verrà meno il sostegno che la nostra istituzione ha sempre dato al settore scolastico in generale.

La suddivisione tra i vari settori è stata effettuata sull'esperienza dei precedenti esercizi e sulle più urgenti esigenze del territorio, come emerso dai confronti nelle Commissioni interne con funzioni di studio e di analisi costituite appositamente e dagli incontri con i principali stakeholders del territorio.

Si ritiene opportuno in sede di Piano triennale non indicare precise percentuali di ripartizione ma piuttosto margini di oscillazione tra valori minimo e massimo.

La suesposta ripartizione delle risorse fra i diversi settori di intervento non può pertanto che considerarsi di massima, in quanto lo sviluppo reale dell’attività erogativa è legato alla dimensione e qualità dei progetti presentati e alla loro collocazione temporale.

In caso di avanzo di disponibilità in un settore, è pertanto consentito il trasferimento di tale avanzo in altri settori, fermo restando il rispetto della quota minima delle risorse da destinare ai settori rilevanti.

La ripartizione delle risorse è suscettibile di riesame in occasione dell’approvazione dei Documenti Programmatici annuali.

Fondazione Carifac

Corso della Repubblica, 73
60044 Fabriano (AN)
Cod. Fiscale 90004750429

Contatti

Tel. 0732.251254
Fax 0732.251317
E-mail info@fondazionecarifac.it

Fondazione con il Sud

Fondazione con i bambini

Conoscere la Borsa

Impresa in azione